La Domus Sanctae Marthae, nota anche come Casa di Santa Marta, è un edificio situato all’interno della Città del Vaticano, presso la Basilica di San Pietro.
È l’albergo in cui risiede il collegio dei cardinali che prendono parte al conclave per eleggere i nuovi papi, costituendo in tempo ordinario l’alloggio per prelati che risiedono o stazionano nella Città del Vaticano. Prima della costituzione apostolica Universi Dominici Gregis – promulgata il 22 febbraio 1996, che cambiò le regole che governavano i conclavi papali – i partecipanti erano costretti a dormire in piccole celle nel palazzo Apostolico. Papa Giovanni Paolo II decise di rendere il procedimento più confortevole e commissionò l’adattamento della Domus Sanctae Martae per un suo utilizzo apposito in tempo di Conclave.
Funziona anche come foresteria per coloro che hanno affari con la Santa Sede. La casa è gestita dalle suore Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli.
Durante il Conclave del 2013 è stata gestita da 6 suore e 33 inservienti; tuttora il direttore è il monsignor Battista Ricca.[1]

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.