Architettura e Vino, Dodici cantine selezionate dagli americani; la Toscana non c’è…

Gli americani di Winepair hanno stilato una classifica delle dodici strutture di cantina più affascinanti e più strane presenti al mondo, fra le quali in Napa Valley e Sonoma (Usa), Rioja (Spagna), Bordeaux (Francia) e Stellenbosch (Sudafrica), ecc. La cantina progettata da Santiago Calatrava nella regione di La Rioja di Spagna è stato concepita come un luogo di culto per il vino. Una delle più famose cantine al mondo è presso un palazzo settecentesco, la cui immagine è ben impressa sull’etichette delle bottiglie.

Il punto focale di una cantina canadese è la torre campanaria di 12 piani, le cui campane risvegliano i sensi degli ospiti che alloggiano.

L’edificio e gli esterni di una cantina della Napa Valley assomigliano ad un palazzo persiano, un omaggio al patrimonio immenso del proprietario.

Uno dei castelli del vino più fotografati al mondo è la cantina Bordeaux, di proprietà della famiglia Rouzaud, che possiede anche la casa di Champagne Louis Roederer.

La cantina spagnola Marques De Riscal è progettata dal famoso architetto Frank Gehry, stupisce ogni visitatore per la sua complessa forma architettonica.

Dario Sattui ha eretto in Napa Valley una cantina sullo stile dei vecchi manieri italiani.

Il progetto del Baron Philippe de Rothschild e Robert Mondavi è su una cantina creata per dare il primo vino ultra-premium statunitense.

Il progetto del famoso architetto parigino Paul Abadie è un edificio quasi fiabesco, più che una cantina di vini.

Insomma, una nutrita lista di vere perle architettoniche, ove è assente ad esempio la Toscana, regione ove c’è un autoreferenziarsi continuo sull’egocentrismo del bello e migliore, ma non sempre risulta per altri, come ad esempio gli americani che, in fatto di vini non sono certo secondi a nessuno, tant’è che, hanno stilato una lista andando a cercare, in tutto il mondo, architetture stravaganti e classiche, pur di dare risalto al suo contenuto: il Vino!

Veronica Ugolini