[Coverciano] I missionari del computer: Don Leonardo Guerri

I giovani ? Si riconquistano on line! Fra i missionari della rete Internet abbiamo Don Leonardo Guerri, Parroco di Santa Maria a Coverciano (Firenze), che, nelle note biografiche, si definiva “presbitero di Santa Romana Chiesa” a Barberino e, ironicamente, “solo ‘amico’ di Peppone ma non compagno”. D’altronde se i ragazzi disertano le chiese e le cerimonie religiose un motivo ci sarà. Infatti, gran parte del loro tempo libero sono incollati al computer e, in particolare, ai social network come Facebook.

Quindi sempre più sacerdoti decidono di entrare su Internet, sui social, per cercare di stabilire almeno un ponte con le giovani generazioni.

Intanto per la pastorale giovanile è nato, esattamente quattro anni fa, “Iabbok” il forum dei giovani di Firenze promosso dal Centro diocesano giovani. La comunità virtuale prende il nome dal torrente citato nel libro della Genesi sulle cui sponde Giacobbe incontra Dio.

Esiste comunque una vera e propria rete sacerdotale on line identificata in “Preti on line”: un servizio, attivato nel 1997, cui hanno aderito ben 760 sacerdoti italiani (44 dei quali toscani) che si propone di “dare a chiunque la possibilità di mettersi in contatto con un prete” e di rivolgergli una domanda ma anche “di favorire il contatto e lo scambio tra tutti i preti internettari”.