[Cronaca] Firenze Sud, Furto e Truffa: Si fingono tecnici del Gas

firenze-sud_furto_appartamento_falsi_tecnici_gas

La cronaca che riportiamo è pubblicata dal diretto interessato. “Zona Firenze Sud, oggi sono entrati in casa di mia mamma con mia nonna che ha aperto a 2 individui, molto ma molto bravi!!! Ma altrettanto carogne e figli di troia: le hanno portato via tutto l’oro che aveva con un sistema che ora vi spiego.

Si presentano come tecnici inviati dalla società del Gas per la sostituzione delle valvole termostatiche dei termosifoni. Per l’esattezza NON SI PRESENTANO in coppia, ma a suonare la porta è solo uno, con il confronto con gli agenti venuti a registrare la denuncia sono SEMPRE i soliti!!

Quello che suona non è molto alto, grassoccio con barba incolta , età 30/35 anni. Italiano e con pochissimo accento quindi non si capisce esattamente di dove sia se del nord, centro o sud, si sa solo che è molto bravo a parlare.

Di solito entra e chiude lui stesso la porta, o meglio fa finta di chiudere ma in verità la lascia accostata, se come è successo con mia nonna è lei a chiudere la porta trova il modo per distrarla e tornare all’ingresso. Nel caso di mia nonna le ha chiesto gentilmente di mettere fuori il cane perchè aveva paura. Hanno un tesserino, sicuramente falso che esibiscono, si vestono con jeans, scarponcini, giubbotto blu e cappellino con tesa grigio. Quindi avvisare che se in caso si apre la porta di non perdere mai di vista la persona e assicurarsi che la porta sia chiusa una volta entrato!!!.

Si spostano poi in cucina o in salotto, comunque lontano dalla porta d’ingresso e cominciano ad “intortare” con diverse domande, distraendo l’anziano.

Mia nonna ha cominciato a sospettare dell’individuo quando ha chiesto dopo 5-10 minuti se lei aveva le chiavi della cassaforte , ha poi notato che sul bavero del giubbotto aveva un microfono col quale parlava con qualcun altro.

Si è alzata andando verso il corridoio per andare a prendere il telefono e chiamare probabilmente mia madre quando si è trovata davanti un altra persona vestita alla stessa maniera, stessa età ma alto e snello e senza barba, si è spaventata e ha chiesto ” ma lei quando è entrato??”, l’altro ha risposto: ” come signora, ma non ha visto che eravamo in 2?” e che il “collega” aveva semplicemente controllato i termosifoni delle camere, importante:entrambi indossavano guanti bianchi di cotone, si sono scusati per il disturbo hanno detto a mia nonna che per la visita le avrebbero corrisposto in bolletta 90 Euro o che se preferiva li potevano dare in quel momento in contanti. Talmente erano affabili che mia nonna ( ripeto quasi 90 anni ) ha risposto che andava benissimo lo sconto in bolletta…e come sono entrati , sono usciti salutando cortesi e gentili…..

Morale della favola tutto l’oro, i regali di mio padre e di mio nonno, le perle di mia madre, l’orologio che mio padre le aveva regalato, tutto portato via…non è tanto il valore quanto il ricordo e il fatto che questi ladri si approfittino di persone deboli.”

Lorenzo Cammunci

-^-