Il sindaco Nardella: “Rafforziamo la nostra collaborazione con la Russia”

La città di Firenze ha partecipato oggi per la prima volta al St. Petersburg International Cultural Forum con un panel dedicato, una tavola rotonda sulla scena culturale fiorentina, sulle strategie per continuare a promuovere il patrimonio culturale storico della città insieme alle sfide contemporanee.

Il dibattito, nel gremito auditorium del Manege, è stato moderato da Semyon Mikhailovsky, rettore dell’Accademia di Belle Arti di San Pietroburgo. Sono intervenuti il sindaco di Firenze Dario Nardella, l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt e il direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino.

“Vogliamo rafforzare – ha detto Nardella – i rapporti tra Firenze e San Pietroburgo, anche con l’aiuto dell’ambasciata e dell’istituto italiano di cultura, con progetti su arte, musica, attività educative”. Per consolidare questo obiettivo, il sindaco Nardella oggi ha incontrato Olga Golodets, vice primo ministro della Federazione Russa, con delega alle relazioni culturali con l’Italia. “La collaborazione tra i nostri paesi cresce – ha detto Nardella – e offrirà al pubblico eventi culturali di livello internazionale”.

Nel presentare l’offerta culturale fiorentina, l’assessore Tommaso Sacchi ha ricordato che “Firenze, oltre a essere la città col più alto numero di musei in rapporto agli abitanti, è anche la prima città italiana per investimento culturale pro capite ed è stata riconosciuta come prima città europea tra le città di medie dimensioni per vivacità culturale”. “Nel presentare le nostre stagioni culturali alla stampa e agli addetti ai lavori – ha aggiunto Sacchi – questa è stata anche un’ottima occasione per attrarre turismo di qualità come antidoto al mordi e fuggi”.

Domani il sindaco ha in programma un incontro con il grande direttore d’orchestra Valery Gergiev per un accordo con il teatro Mariinsky di San Pietroburgo.

Comune di Firenze