[Italia – Firenze] Pallavagabonda: Addio a Pioli, torna Montella

Grosse novità in campo Fiorentina. L’allenatore Stefano Pioli si è dimesso, con un colpo di mano assolutamente imprevedibile, lasciando nelle peste la società. La q uale, però, non si è fatta trovare impreparata e ha individuato immediatamente il sostituto, il cavallo di ritorno Vincenzo Montella. Il sospetto è che tra il nuovo tecnico e i padroni del vapore della Viola ci fosse già stato qualche contatto in precedenza. Del resto qualche sussurro era già arrivato agli orecchi dei più esperti degli addetti ai lavori.

La notizia, anzi le due notizie, sono state accolte con generale favore in città. Pioli non godeva più molto credito. E qualcuno si è subito ritrovato a ricordare le buone prestazioni della Fiorentina di Montella di qualche anno fa, tre quarti posti in campionato, una semifinale di Europa League e una finale di Coppa Italia molto contestata per l’esito finale. Vero che l’addio tra società e tecnico non fu proprio tranquillo, ma quella era una squadra che giocava un calcio spettacolare e di alto livello.

Dimenticati i veccchi rancori, i Della Valle hanno giocato furbescamente, non lasciando la guida della squadra a Bigica, il tecnico della Primavera.

Mossa scontata che non avrebbe acceso nessuna scintilla.

La scelta di Montella prova a calmare le acque, a ridare fiato alle trombe dell’entusiasmo, in vista del campionato ma sopratttuto della sfida di Bergamo, ormai soprannominata “la madre di tutte le partite”.

Il nuovo tecnico rischia oggettivamente poco: se la squadra va in finale di Coppa Italia passerà come salvatore della patria, se non ci va comunque le colpe ricadranno sul precedente allenatore e sulla società. Vedremo.

Per adesso tregua armata tra tifo e società. In vista di un mercato estivo che si prevede caldissimo.