Russia-Italia, favorevoli rispetto incondizionato regole diritto umanitario Aleppo-Siria

Il ministro russo degli Esteri Sergej Lavrov, al termine dei collqui con il collega italiano Paolo Gentiloni, ha dichiarato: “Abbiamo affrontato la situazione relativa ad Aleppo. La nostra posizione comune si basa sulla necessità del rispetto incondizionato del piano umanitario internazionale e sulla necessità di rispettare le risoluzioni delle Nazioni Unite”.

Gentiloni ha dichiarato: “Abbiamo anche parlato della crisi siriana e ancora una volta convenuto che non esiste una soluzione militare al conflitto. È necessario avviare un processo di transizione. E la Russia gioca un ruolo cruciale in questo processo”.

Fonte inviato