San Casciano, Visita edificio storico 1300 con ascensore

san_casciano_mura_medievali_2016_toscanamagazine_photo_met

Nel progetto di valorizzazione e conservazione delle mura medievali di San Casciano, c’è anche l’installazione di un ascensore nel tratto di via dei Fossi finalizzato al superamento delle barriere architettoniche. L’immobile storico risale alla metà del 1300 ed è visitabile ai cittadini e turisti prossimamente anche ai portatori di handicap.

Approfondimento:
Le prime documentazioni che attestano la presenza della cerchia muraria originaria risalgono al 1300. Pur considerando la posizione strategica tra Siena e Firenze, la Signoria di Firenze, nonostante i numerosi saccheggi e distruzioni avvenute nel borgo e nelle aree circostanti, non aveva ritenuto necessario creare una fortificazione. In seguito ai saccheggi condotti dal capitano di guerra Castruccio Castracani, Gualtieri di Brienne duca d’Atene governatore di Firenze capì l’importanza che poteva avere per la repubblica fiorentina fortificare San Casciano e nel 1343 decise di far chiudere il borgo con alcune fortificazioni. Fu solo nel 1354 che la Signoria di Firenze decise di fortificare San Casciano e nel 1355 cominciò a fondare le mura per una spesa pari a trentacinque migliaia di fiorini d’oro.

Le polemiche sull’ascensore, da parte di cittadini intervistati dalla nostra redazione, non sono mancate.