Scopriamo Firenze, Santa Croce dei Carnesecchi

fiorenza-antica-1472

Santa Croce dei Carnesecchi era cosi chiamato il punto in cui si uniscono ad angolo le vie dei Cerretani e dei Panzani. In una nicchia sul muro di uno dei palazzi che formavano questo cantone stava dal 1440 circa fino a meta’ ottocento un piccolo tabernacolo dipinto da Domenico Veneziano : una Madonna con Bambino tra 2 santi. Il palazzo era uno dei Carnesecchi e il committente dell’opera era probabilmente Bernardo di Cristofano Carnesecchi, un intraprendente e ricco mercante fiorentino assai influente e cosi amico di Cosimo il vecchio da essere padrino di battesimo di Lorenzo il magnifico.

L’affresco adornante il tabernacolo del Canto de’ Carnesecchi, staccato nel 1831, si trova oggi nella National Gallery di Londra (nn. 1213, 766, 767), in cattivo stato di conservazione.

L’angolo di via (il cantone) al quadrivio tra via Rondinelli (gia’ via Carnesecchi) ,via dei Banchi , Via Panzani , via Cerretani , col tempo prese il nome di CANTO DEI CARNESECCHI proprio perche’ li intorno sorgevano le case dei Carnesecchi.

Ulteriori approfondimenti in questo sito web.

firenze-carnesecchi-family