[Firenze] Coop: impiegata urta ginocchio cliente con sedia e lo insulta (Aggiornamento)

Il 6 Maggio alle ore 12.30 presso la Coop di Coverciano, una impiegata ha urtato con la sua sedia di lavoro il ginocchio di un cliente, sul corridoio delle casse, in quanto ha spostato la medesima all’indietro, senza guardare chi proveniva; l’impiegata, invece di scusarsi con il cliente lo ha insultato ad alta voce, accusandolo di averla spinta e avergli messo le mani addosso. Nel mentre continuava a lavorare, urlava frasi di calunnia verso il cliente il quale si è diretto al box informazioni al fine di contestare la situazione.

L’aggiornamento, al 24 Maggio 2017 è il seguente. La cooperativa ha deciso di mantenere tale impiegata nel suo posto di lavoro, perchè è importante che tale persona sappia correggersi dopo uno sbaglio.

In altra azienda privata, per esempio la Esselunga, un caso di questo tipo non avviene e, se nel caso dovesse accadere, prima di tutto il direttore blocca la situazione, portando impiegata e cliente in ufficio lontano dal pubblico…cosa che, invece, nel caso coop, si è lasciata la cassiera urlare di tutto e di più nei confronti del cliente.

Per la Esselunga ed altre aziende che conosciamo, il rispetto verso il cliente è un valore FONDAMENTALE.

 

Intanto questo è il risultato del danno al cliente, la cui foto è stata concessa dal diretto interessato. Ginocchio destro gonfio. Una settimana di fermo.

———-

NOTA
Per rettifiche a quanto sopra, rivolgersi al nostro consulente legale, Avv. Simone Valenti di Firenze.