Toscana, Lavoro: AAA cercasi tuttofare senza pretese

lavoro_schiavi

Non sono solo gli eritrei a gestire le case della buona borghesia fiorentina. Anche filippine e capoverdiane. Donne soprattutto, ma anche uomini, Talvolta in coppia, lei domestica e cuoca, lui autista e giardiniere. Le condizioni di lavoro in genere sono durissime.

Il contratto di lavoro parla di 10 ore giornaliere, ma il più delle volte diventano 15. E i compiti di una colf o di un domestico sono così difficilmente limitabili che ci si può trovare in qualsiasi ora del giorno e della notte con qualcosa da fare.

Le persone che abbiamo intervistate in genere dicono che nella famiglia dove lavorano non va male, ma che prima, dal padrone di prima…«Quello che più mi dava fastidio – dice un uomo filippino contattato in piazza Santa Maria Novella, dove tutti i giovedì e le domeniche pomeriggio si trovano la gente di quel paese – era il modo che avevano di trattarmi. Gridavano sempre, mi rimproveravano sempre, e avevano sempre un tono di voce altissimo quando si rivolgevano a me».

Fonte